allevamento
Golden
Samoiedo
news

Golden Retriever 

la razza e l' educazione

 

Le origini del Golden Retriever vengono ricondotte all'impegno di Sir Marjoribanks
che gia' nel 1800 comincio' a selezionare cani da caccia dotati di una attitudine rilevante: utilizzo' per la sua selezione soggetti
di grande addestrabilita' e intelligenza portati in Europa dalla Russia da artisti circensi.

Leggenda  a parte, egli  seleziono' soggetti diversificati con attenzione , dal 1835 al 1890, seguendo un programma di allevamento documentato in maniera singolare
per l'epoca. Nel 1903 fu il primo golden retriever ad essere registrato al British Kennel Club, con la denominazionoe
di Flat-coats-golden.

Negli anni a seguire la razza vide una buona diffusine  in  Canada e in Usa, fino
alla selezione recente del Golden Retriever  moderno e la stesura dello standard FCI
e AKC.

Il Golden Retriever ha grandi qualita',selezionato  come eccellente compagno per l'uomo e buon cane
da famiglia 
oltre che ottimo soggetto venatorio. 

Cani leali, fedeli, gradiscono il contatto umano diversificando il loro attaccamento a ciascun membro della famiglia, accontentando tutti, adulti, anziani, bimbi.

Giocherelloni, sportivi, ma attenti esecutori
di sport cinofili.

Sono dotati di ottima memoria visiva,  grazie  anche all'attivita' del marking che sviluppano nell'attivita'venatoria . Sguardo arguto, attento, pronto a soddisfare le richieste
del suo proprietario. Attenzione a impostare da subito una buona educazione: il golden
si aspetta che la sua famiglia gli impartisca informazioni su come affrontare la vita.
Se questo non avviene il giovane golden
"interpreta" le informazioni che riceve;
puo'
capitare cosi' che la volonta'
dei suoi proprietari non corrisponda
a quanto il cane mette in atto...niente paura, un golden e' sempre pronto a recuperare!

E' un cane sportivo:  facendo attenzione
alle sollecitazioni articolari per un soggetto
in crescita, un esercizio fisico intenso
e' sopportabile da un cane maturo, che potra' seguire il suo proprietario in passeggiate, escursioni , accompagnarlo in bici, nuotare 
al suo fianco.


 
 

Con il pelo lungo che si ritrova, il Golden
va spazzolato frequentemente per evitare la formazione di nodi, va  lavato quando serve, toelettato almeno due volte l'anno per dar forma alla sua tipica figura
.
Il consiglio e' di avvalersi  di professionisti  che conoscano la morfologia della razza
per valorizzare ogni soggetto
con una adeguata toelettatura.
Se si ha la possibilita' di far nuotare il cane, (se in mare, occorre sempre sciacquarlo
con acqua dolce subito dopo) ricordate
di asciugarlo bene
, frizionandolo con cura anche in periodo estivo.
Bisogna abituare il cucciolo da subito alle cure  quotidiane, affinche' accetti di buon grado le manipolazioni utili al suo benessere e alla sua igiene.

Riguardo all'educazione, il Golden mantiene un carattere giocoso fino a tarda eta', resta fanciullo a lungo ,
di buon carattere con gli altri cani, adattabile a specie diverse diventera' amico e compagno degli animali di casa . Essendo comunque
un cane dallo spiccato istinto venatorio, occorre insegnargli la convivenza con uccellini, conigli nani, furetti, che potrebbe confondere e cacciare istintivamente.

Con l'intervento dei familiari imparera' facilmente il loro rispetto , contestualizzando la loro presenza in famiglia.

I soggetti utilizzati nei field trial garantiscono buone performances, come tutti i retrievers, aiutati dal gran fiuto.

Nella caccia  sono i cani  generosi, riportano la preda stanata dai cani da seguita
e segnalata dai cani da ferma, dopo l'abbattimento, recuperandola dai luoghi
piu' impervi, la' condotti dal ricordo visivo
e dal buon naso.

Queste caratteristiche ne faranno poi
un fedele compagno dell'uomo, utile
a svariate attivita' sociali, divenendo un cane di servizio per non vedenti e disabili, un cane da ricerca e una buona compagnia per tutti coloro che vedono nel golden retriever
un perfetto compagno di vita.